Caorle antico villaggio di pescatori
La laguna al tramonto – credit caorle.eu

Caorle antico villaggio di pescatori. A Caorle le tradizioni si trasformano in veri e propri rituali radicati nella storia e nell’identità di un luogo. È il caso della pesca, un antico sapere tramandato da generazioni, una consuetudine da sempre legata al territorio lagunare di Caorle e alla cultura locale. La pesca ancora oggi rappresenta l’attività economica principale degli abitanti di questo territorio. Un vero e proprio rito che ogni giorno anima il Porto Peschereccio e il Mercato Ittico Comunale. Per poi deliziare i palati con pesce fresco e specialità tipiche, da gustare in uno dei caratteristici ristoranti del centro storico marinaro.

Caorle antico villaggio di pescatori

Viaggio a Caorle, antico villaggio di pescatori

La storia di Caorle narra di quello che fu un antico villaggio di pescatori. Tante piccole isole unite fra loro da ponti e canali navigabili, oggi interrati, su cui si affacciano case dai colori molto vivaci, tipiche della tradizione veneziana.

Caorle è un territorio di laguna storicamente vocato alla pesca. Particolarmente suggestiva è l’isola dei Casoni, dove sorgono le antiche abitazioni dei pescatori realizzate in legno e canna palustre. Ancora oggi il luogo è visitabile grazie a romantiche escursioni in barca, a piedi o in bicicletta.

Caorle antico villaggio di pescatori
L’Isola dei Casoni – credit caorle.eu

Caorle, località di mare senza tempo, è annoverata tra i Borghi Storici Marinari. Ancora abitata da pescatori, conserva orgogliosa l’affascinante tradizione della pesca. Ogni giorno, in qualsiasi stagione dell’anno, si svolge un rituale che coinvolge il centro storico della cittadina. L’arrivo delle imbarcazioni cariche di pesce freschissimo nel Rio Interno, dove si trova il Porto Peschereccio, e la vendita del pesce nell’adiacente Mercato Ittico Comunale. È qui che avviene la tipica “asta ad orecchio”. Un procedimento che consiste nel sussurrare all’orecchio dell’astatore la propria proposta, in attesa che l’asta venga infine aggiudicata ad alta voce al miglior offerente.

Lungo il Rio Interno, fino al tramonto del sole, si può assistere al lavoro dei pescatori. Senza sosta, preparano le reti da pesca e le barche per il giorno successivo.

Caorle antico villaggio di pescatori
credit pixabay

Caorle antico villaggio di pescatori e meta gourmet dell’Alto Adriatico

Dalla tradizione peschereccia alla gastronomia. Meta gourmet dell’Alto Adriatico, Caorle fa del pescato freschissimo il suo miglior biglietto da visita dal punto di vista culinario. L’offerta gastronomica spazia tra una grande varietà di piatti a base di pesce. Sono in particolare tre i prodotti ittici locali protagonisti di ricette e specialità tutte da provare. Il primo è il moscardino, un piccolo polpo che ama i fondali sabbiosi, perfetto come antipasto. Segue il canestrello bianco, mollusco dal sapore delicato, spesso preparato alla griglia. Infine le vongole di mare bio – certificazione unica in tutta Italia – allevate e raccolte nell’area antistante Vallevecchia, zona naturalistica protetta e Sito di Interesse Comunitario.

Caorle antico villaggio di pescatori
credit caorle.eu

Imperdibile per gli amanti del mare, e non solo, la Festa del Pesce. Nel mese di settembre coinvolge la caratteristica spiaggia della Sacheta, proprio a ridosso del Santuario della Madonna dell’Angelo. L’evento permette di celebrare la più importante tradizione caorlotta e i prodotti del suo mare. Stand enogastronomici, chioschi, bar e tavoli in riva al mare offrono menu a base di pesce fresco, cucinato dagli stessi pescatori secondo le ricette locali. Il tutto in un’atmosfera originale e ricca di fascino. Tradizione vuole che in questa occasione vengano ricreati anche i caratteristici Casoni, simbolo tipico dell’antico villaggio di pescatori della laguna.

Santuario della Madonna dell’Angelo – credit caorle.eu

Caorle, the small Venice

Diciotto chilometri di spiaggia sabbiosa dorata. Mare pulito, limpido, pescoso e pieno di tesori sommersi, per la gioia di pescatori, amanti delle immersioni e degli sport acquatici in generale. E poi il borgo storico sul mare, le dune e la natura incontaminata, l’arte e la cultura.

Il centro storico di Caorle è una Venezia in miniatura con calli e campielli. Non è un caso che la cittadina sia nota anche come “the small Venice”. Un vero e proprio salotto a cielo aperto, a partire dall’elegante Piazza Vescovado la cui pavimentazione in trachite richiama la tradizione veneziana. Caorle si presta ad essere visitata a piedi, passando per il Duomo in stile romanico e il Campanile, altro simbolo della cittadina. Uno dei pochi campanili cilindrici originali rimasti, risalente all’XI secolo.

Caorle antico villaggio di pescatori
credit pixabay

Situata in una posizione a dir poco suggestiva, la Chiesa della Madonna dell’Angelo sorge su un promontorio che si incunea nel mare Adriatico. Segna la fine della scogliera e l’inizio della spiaggia di Levante.

A pochi passi dal porto, dove oggi si trovano locali e ristorantini, un tempo c’era lo squero, tipico cantiere delle imbarcazioni in stile veneziano. D’obbligo anche una passeggiata per Rio Terrà delle Botteghe alla scoperta dei suoi bei negozi.

Locali e ristorantini nel centro storico – credit caorle.eu

ScoglieraViva, le sculture di Caorle antico villaggio di pescatori

Non si può parlare di Caorle senza accennare alle sue meravigliose spiagge di sabbia finissima e dorata, libere e attrezzate. La spiaggia di Ponente e quella di Levante, separate da una diga millenaria. L’acqua pulita, il fondale che degrada dolcemente, servizi per tutte le esigenze. Da anni Caorle si fregia della Bandiera Blu e della Bandiera Verde come spiaggia “a misura di bambino”.

credit caorle.eu

Camminando lungo la scogliera caratterizzata da scogli frangiflutti si trova una delle più belle passeggiate dell’Alto Adriatico. Una galleria di sculture ricavate da blocchi di trachite euganea tipica del luogo. I massi vengono scolpiti fin dal 1993 da artisti di fama internazionale. Ogni due anni, di solito a giugno, arrivano a Caorle per una manifestazione che è ormai diventata un appuntamento irrinunciabile.

Caorle antico villaggio di pescatori
credit caorle.eu

Caorle antico villaggio di pescatori da esplorare in barca e in bicicletta

Ricchi di fascino e suggestivi. I dintorni di Caorle si prestano per essere scoperti sicuramente a piedi. Ma anche in bici e in barca, a seconda delle preferenze.

Si può ad esempio seguire a piedi il percorso che va verso la Laguna di Caorle, di 8 chilometri circa. Dal Santuario della Madonna dell’Angelo si imbocca il Lungomare Trieste, la bella litoranea che conduce al rione Falconera. Si raggiunge una delle aree più caratteristiche di Caorle, l’oasi naturale della Brussa con la sua pineta, le dune e la spiaggia. Successivamente si arriva all’Isola dei Pescatori, luogo di sosta per una piacevole visita ai casoni.

Casoni dell’Isola dei Pescatori – credit caorle.eu

Una vera attrazione di Caorle sono le escursioni in motonave nella Laguna. Un vero e proprio sistema fluviale detto Idrovia Litoranea Veneta mette in comunicazione città d’arte come Chioggia, Venezia, Grado, Trieste. Ma anche centri di altissimo valore storico come Concordia Sagittaria. Nonché centri storici turistico balneari come il Lido di Venezia, Cavallino, Sottomarina, Jesolo, Eraclea e Bibione.
Lo sviluppo di chilometri di alzaie e argini permette di seguire il percorso anche in sella alla bicicletta

Caorle antico villaggio di pescatori
credit caorle.eu

Gli appassionati delle due ruote trovano numerose proposte di itinerari ciclabili che spaziano dalla campagna alla laguna, fino al mare. Oppure toccano siti storici e archeologici. “Caorle e la sua Laguna” ad esempio è un tour facile di 14 km, che si percorre in circa 2 ore.
I più allenati possono scegliere “Eraclea Mare e Cortellazzo”, un percorso di 35 km, senza particolari difficoltà, da percorrere in 3 ore. E ancora gli itinerari “Brussa”  di 64 km e “Concordia Sagittaria e Portogruaro” di 50 km. La scelta è davvero ampia e varia.

Caorle antico villaggio di pescatori
credit caorle.eu

di Elena Cogo

INFORMAZIONI

http://www.caorle.eu

ARTICOLI CORRELATI

https://www.ilviaggiatore-magazine.it/luoghi-viaggi/venezia-e-la-laguna-viaggio-nella-citta-magica/

https://www.ilviaggiatore-magazine.it/luoghi-viaggi/san-valentino-a-venezia-due-giorni-magici/

Share Button
image_printStampa la pagina